4 Pensieri da Eliminare per Perdere Peso

perdere peso

Ogni volta che ci sforziamo di agire in modo disciplinato cercando di acquisire quelle ‘‘ben note’’ abitudini che dovrebbero aiutarci a perdere peso, c’è sempre qualche pensiero insidioso che finisce per mandare tutto all’aria.

Quello che in molti ignorano, è che le azioni non rappresentano altro che una piccolissima frazione del quadro completo.

A fare davvero la differenza nella nostra capacità di acquisire determinate abitudini salutari o perdere quelle nocive, sono i nostri pensieri.

Non UN pensiero, ma TUTTI i pensieri che continuano a farsi largo nella nostra mente, ogni giorno, ogni ora, ogni minuto della nostra vita.

Ciascuno di noi ha in media 60.000 pensieri al giorno, e di questi, il 95% sono pensieri che si ripetono.

E la cosa ancora più incredibile è l’80% di questi sono pensieri negativi! Quante volte ti sei ritrovato a pensare: ‘’ah, sono così appesantito, da oggi non mangio più’’. Oppure ‘‘Oggi non mi sta bene nulla’’.

Questi pensieri dalla natura apparentemente così eterea possono influenzare come macigni la tua vita e la tua salute.

Infatti più frequenti sono i pensieri nocivi nei confronti del nostro corpo, più la nostra mente comincerà a credere che quella sia l’unica realtà possibile, e dunque immutabile.

La buona notizia è che il meccanismo funziona anche al contrario, ed è possibile riprogrammare la tua mente per perdere peso e tornare in salute.

E la notizia ancora più bella è che puoi cominciare fin da subito con 4 semplici step pratici:

4 Step Potenzianti Per Perdere Peso

#1 Smetti di pensare Bianco o Nero

Soluzioni estreme non sono mai sostenibili nel lungo termine nemmeno quando sono finalizzate a raggiungere risultai positivi.

Anzi quando applichiamo soluzioni estreme su questo fronte, e falliamo, il rischio di cadere nell’estremo opposto diventa ancora più alto, soprattutto se soffriamo di fame nervosa come ti ho spiegato in questo articolo.

Così da una dieta ferrea e impositiva, cadere nel circolo del ‘mangio tutto quello che è disponibile alla vista’ è un attimo.

Ma c’è una soluzione; ed è quella che chiamo ‘la zona grigia’.

Non costringerti in regimi alimentari impositivi e restrittivi.

Riduci semplicemente (non eliminare) il consumo di alimenti ricchi in zuccheri e grassi.

E se cadi in tentazione, fermati per un momento.

E pensa: se il mio cellulare cade per terra, decido di raccoglierlo e aggiustarlo o di passarci sopra con la macchina finché è distrutto?

Qualunque sia la risposta, fai lo stesso con il tuo corpo.

#2 Smetti di pensare che la forza di volontà sia una cosa da acquisire per tornare in forma

Mettersi a dieta è l’ultima battaglia ‘‘uomo contro natura’’ (indizio: la natura vince sempre).

Pensiamo di poter controllare i nostri bisogni fisiologici stabilendo a priori per il nostro corpo ciò di cui ha bisogno e ciò di cui può fare a meno. Il tuo corpo si ribellerà presto o tardi e non sarà una bella esperienza.

Se opti per la ‘’zona grigia’’, NON hai bisogno di autodisciplina, o autocontrollo.

Nel momento in cui cominci ad ascoltare il tuo corpo, ti servirà sempre meno autocontrollo in quanto le tue scelte salutari diventeranno naturali.

#3  Smetti di pensare che la fame emozionale sia un nemico

La maggior parte di noi ritiene che la fame emozionale sia una vera croce.

Quante volte ti sei trovato ad invidiare quei ‘‘fortunati’’ che in reazione a situazioni stressanti smettono di mangiare invece che abbuffarsi (io sempre)?

Ma se ti dicessi che invece siamo noi i veri fortunati.

E che la fame emozionale è un vero e proprio angelo custode per la nostra salute? No! Non sono impazzita.

La fame emozionale è un tentativo di risolvere un problema, una situazione, un’emozione che stiamo vivendo e che non sappiamo come affrontare.

E della cui esistenza molto probabilmente finiremmo per non accorgerci nemmeno, senza un campanello d’allarme.

Ecco che improvvisamente, la pizza, i biscotti, la cioccolata e tutto il resto che a volte ci viene voglia di trangugiare, diventa un geniale campanello d’allarme al quale (se rispondiamo) dobbiamo essere grati per il fatto di averci avvertito di un problema

che non ha nulla a che vedere con il cibo

che dobbiamo assolutamente risolvere prima che diventi qualcosa di molto serio (che riguardi la nostra vita sociale, lavorativa, sentimentale …).

Noi mangiatori emozionali abbiamo un dono: un’opportunità unica per riconoscere aspetti della propria vita che richiedono immediata attenzione.

#4  Smetti di concentrarti ossessivamente sul perdere peso

Quello che pensi nella mente, si espande nella tua vita.

E allora perché continuiamo a pensare ai chili di troppo?

Ai cuscinetti in eccesso? Ai jeans che non entrano? Al giudizio degli altri?



Così facendo continuiamo ad ossessionarci su ciò che non vogliamo.

E quando questo accade, la mente non fa che esaudire ogni nostro desiderio, dandocene ancora di più.

Ecco la semplice ragione per cui, pur volendo perdere peso, spesso non ci riusciamo.

Smetti di controllare la bilancia.

E invece di pensare a ciò che vuoi perdere pensa a ciò che vuoi guadagnare: più salute, più vitalità, più autostima, un corpo nuovo.

ATTENZIONE! ATTENZIONE! 

La vera ragione per cui non riesci a perdere peso potrebbe non essere quella che immagini.

Dimagrire non è solo il risultato di un mero conteggio calorico, ma è una trasformazione che tiene conto della complessità dell’animo e della mente umana, e finché non prenderai consapevolezza dei tuoi schemi di pensiero non ci sarà dieta o allenamento che possano funzionare.

Perdere peso non ha solo a che fare con sacrifici e sofferenze, ma diventa la naturale conseguenza di un vero e proprio cammino di trasformazione che coinvolge non solo il corpo, ma anche la mente e lo spirito e porta l’individuo ad una vera e propria rinascita sia da un punto di vista interiore ed esteriore.

Se vuoi perdere peso ma nulla sembra funzionare, scopri come usare il potere del tuo subconscio per raggiungere finalmente i risultati che desideri QUI!

Sei pronto a raggiungere la forma fisica perfetta attraverso le efficaci  tecniche di riprogrammazione mentale del Metodo Silva?

Scoprile cliccando su questo LINK.

metodo silva per tornare in forma

Cecilia Sardeo

Cecilia Sardeo

Cecilia è imprenditrice online di successo sul mercato italiano e internazionale. Alcuni tra i suoi progetti più conosciuti in Italia sono Omnama.it, portale unico nel suo genere in Italia per la meditazione e la crescita personale e Ceciliasardeo.it. Tutti i suoi progetti sono volti ad un unico grande obiettivo: contribuire alla creazione di un mondo dove ciascuno può accedere agli strumenti necessari per investire in se stesso, a prescindere da status sociale, condizione economica, tipo di educazione. Cecilia è anche autrice di sBlogg@ti, best seller dedicato a chi desidera creare un blog e trasformarlo in una fonte di guadagno. Basato su una storia vera, la sua. Vieni a conoscerla su Facebook

4 Commenti

  • Avatar anna maria says:

    Ciao, ho letto quanto da te scritto e condivido le tue osservazioni, perchè a suo tempo anch’io le ho provate. Oggi non ho più questo problema e poi sono dell’idea che seguire la dieta mediterranea è la cosa più valida e qualche volta si può mangiare anche qualcosa di dolce, ma poi tutto rientra nella regolarità.Per me è solo una questione psicologica. I problemi di natura emozionale, come tu dici, si affrontano riflettendo sugli accadimenti e con molta forza d’animo, anche se già so che non è facile, ma la volontà che possediamo ha infinite risorse.
    Anna Maria

  • Avatar Renata says:

    Complimenti finalmente informazioni corrette!!!
    Bravi
    Da un tecnico del settore!!

  • Avatar Michela says:

    Ero nella zona nera più che grigia ma grazie a dei prodotti ho cambiato completamente stile di vita e di pensiero…ora 30 chili in meno e tanta gioia di vivere

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.