8 Trucchi Per Una Meditazione Facile (e Divertente!)

So che meditare mi fa bene ma qual è il segreto per una meditazione facile?

Perché anche se so che meditare compie meraviglie sulla mia mente, il mio corpo e il mio spirito, e sento questo desiderio impellente di fare pratica quotidiana, spesso meditare mi risulta complicato, se non difficile…

Sospetto di non essere l’unica.

Ho letto una lista infinita di libri e sono andata ad altrettante classi. Potrei elencarli a memoria.

C’è la meditazione fissa-la-fiamma-di-una-candela e quella zen. C’è quella cosa dell’inspirare-ed-espirare-dal-naso. La visualizzazione creativa. Lo yoga. E tutte quelle cose meditativo-rilassanti.

Ma ogni volta che mi applicavo, mi sembrava di fare della gran fatica e basta.

So che non sono pigra. Se sei come me, so che neanche tu lo sei.

Semplicemente non abbiamo ancora trovato il modo giusto di meditare per noi.

Rovistando in qua e in là, ho raccolto alcune strategie per rendere la meditazione facile, affrontabile e soprattutto divertente.

Meditazione Facile: 8 Strategie Per Te

1. La tecnica dei 100 respiri.

Conto 100 respiri cercando di non pensare ad altro.

Questa tecnica mi ha fatto scoprire la meditazione facile come la intendevo, ovvero ho capito come cominciare a meditare in modo semplice e senza sforzo.

Sembra stupido, ma funziona benissimo. Dà qualcosa da fare alla mia mente, mentre il resto sta semplicemente lì, meditando inavvertitamente.

Se non riesci a concentrarti sul respiro, puoi provare a fissare un punto davanti a te, allentando il controllo sulla mente. Sarà più facile iniziare a respirare.

Ci sono così tante tecniche e modi per meditare; sperimenta quelli che ti attraggono di più finché non avrai trovato quello su misura per te.

2. Il pisolino meditativo.

Sdraiati sul letto, un divano, una sdraio, o riempi la vasca da bagno con petali e sali profumati.

Chiudi gli occhi e non far nulla.

Difficile, eh? 😉

Forse ti addormenterai. Forse avrai un’illuminazione (se siete in cerca di idee, credetemi, funziona meravigliosamente). O forse sarai semplicemente felice di galleggiare nel nulla, lasciando i pensieri liberi di fluttuare davanti a te, senza farti sfiorare.

Il mio pisolino meditativo consiste in letto, copertina (soffice, rosa e con pecorelle) e lettore con musica rilassante o meditazioni guidate, come quelle che puoi scoprire nel fantastico programma OmTree di Omnama.

Una goduria.

Ricorda che la costanza va a braccetto col piacere.

3. Il timer per capire quanto meditare

Se i 100 respiri non fanno per te, imposta un timer per 5 minuti. Medita finché non suona.

In questo modo non ti chiederai quanto è durato, né quanto a lungo dovresti meditare, e potrai lasciarti andare in libertà.

Sarà come un viaggio organizzato dall’agenzia. Comodo vero? 

4. Meglio comodi che eleganti.

Odio stare scomoda mentre medito. Una delle ragioni che mi trattengono spesso è proprio la scomodità di certe posizioni.

Sedermi a lungo con la schiena dritta e le gambe incrociate in un loto completo non fa per me. Anzi, la prima volta mi sono pure incastrata e mi è venuto male ovunque.

Forse i grandi guru mistici non hanno mai mal di schiena, ma io sì. (Non lasciatevi ingannare dalle nonnine a fianco a voi nei corsi: potrete anche essere più giovani, ma non vuol dire che siate più elastiche. E non tutti sanno prendere con filosofia il loro sguardo di compassione.) Per cui largo a poltrone, letti, vasche da bagno, sedili dei treni e, perché no?, panchine o muri a cui appoggiarsi.

Meditare non vuol dire esercitarsi a star scomodi, ma riposarsi e ritrovarsi! 

E se ciò che cerchi è un aiuto per organizzare al meglio il tuo spazio di meditazione scopri qui come creare il tuo angolo per la meditazione a casa e al lavoro.

5. Un passo alla volta.

Quando ho bisogno di meditare e non ho molto tempo, mi dico: ” Ok, ora non c’è un diamine di tempo per meditare. Contiamo 10 respiri.

Il mio cervello non reagisce sempre in modo carino. A volte è talmente ingolfato che mi crea mal di testa allucinanti. E questo è il contrario della meditazione facile che mi aspettavo!

Dopo i primi 2-3 respiri, però, la tensione e i pensieri cominciano ad allentarsi. Ed è una bellissima sensazione. Così bella che una volta mi trovarono appisolata contro una porta in mezzo a bambini schiamazzanti.

Tutti abbiamo il tempo per 10 respiri. Fai un tentativo e ascolta la tua risposta. E’ un modo semplice per raggirare le tensioni 🙂

6. Trova il tuo incentivo per meditare

Meditare dovrebbe essere semplice e divertente, e farti sentire bene. Farlo perché devi, perché tutti te lo consigliano, non ti farà del bene, anzi.

Trova il modo di dire “Voglio meditare”.

Ogni volta che medito, sia in una classe che da sola, all’inizio vorrei scappare. Dalla noia e dal dolore alle gambe che mi assale ogni volta che provo la posizione del mezzo loto.

Ma poi è fantastico. In un qualche modo misterioso la mia determinazione prende il sopravvento e non me ne frega più niente di quello che ho intorno. L’aria entra ed esce, la mia testa si riordina. E’ un po’ come avere una Mary Poppins personale.

E’ gratificante.

Trova la tua gratificazione e tienila a mente mentre la raggiungi 

7. Un piccolo aiuto non guasta mai.

Tracce audio guidate per meditare , musiche rilassanti il tuo CD preferito , o un libro-guida. Il loro scopo è prenderti per mano e condurti nel meraviglioso mondo della calma.

Tutto è più semplice in compagnia.

8. Sii consapevole che…

…la ragione per cui ora non stai meditando non è la pigrizia. Semplicemente non hai ancora trovato il tuo modo divertente, facile, comodo, godibile, ecceteraeccetera.

Leggi, informati e sperimenta. Cancella le parti noiose e sostituiscile con tutto quello che è piacevole.

Ricorda, tu sei l’unico esperto di te stesso. Trova ciò che vale per te ed ignora il resto (occhiatacce delle nonnine comprese).

Ci sono mille sentieri possibili. Trova il tuo e fa che sia il più felice.

P.S Se cerchi un modo semplice per cominciare,non perderti il programma OmTree che abbiamo realizzato apposta per permetterti d farlo in modo semplice ed economico.

In qualità di lettore del blog di Omnama hai diritto ad uno sconto straordinario per un periodo di tempo limitato, quindi ti consiglio di scoprire il programma di meditazione guidata a questo LINK.

Per cambiare volto alla tua pratica e concederti la meditazione che stai cercando da tempo, in modo facile e super economico. 🙂

Avatar

Valentina Venturi

Affetta sin dalla nascita da wanderlust e curiositas, studio Lingue e Letterature Straniere. Ciò che mi fa battere il cuore? Viaggiare, cucinare, ballare, ridere, praticare arti marziali e vivere nuove esperienze emozionanti. Meglio ancora se condivise. Nessuno è bravo come me a dormire durante Hatha Yoga e rimanere incastrata nel mezzo loto. Non so ancora bene chi sono, ma non demordo ;)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.