17 Consigli Pratici per Iniziare a Meditare

Cos’è la meditazione e come si fa ad iniziare a meditare?

La meditazione è l’arte di concentrare il 100% dell’attenzione in un solo punto. Questa pratica arriva a noi con i suoi tanti – e ben pubblicizzati- benefici, tra cui l’aumento della concentrazione, la diminuzione dell’ansia e una bellissima sensazione di felicità 🙂

Nonostante siano in molti a provarla almeno una volta, solo in pochi hanno la costanza di praticarla ogni giorno.

Questo è proprio un peccato, ed è forse anche la ragione per cui molti principianti cominciano a costruire una routine senza un’adeguata preparazione mentale.

Per rispondere alla domanda come si impara a meditare abbiamo raccolto 17 consigli pratici per aiutarti a farlo nel modo migliore e per integrare in modo semplice e naturale la meditazione nella tua giornata:

Vuoi Iniziare a Meditare? Segui Questi 17 Consigli Pratici

1. Rendi la Meditazione una pratica ufficiale.

Metti da parte un po’ di tempo (meglio se due volte al giorno) per fermarti e per concederti l’occasione di iniziare a meditare con consapevolezza.

Se vuoi scoprire come farlo in modo semplice e sicuro scopri qui la lezione che il Maestro Amadio Bianchi ha tenuto in esclusiva per gli studenti de La Svolta School. 

2. Tutto parte col respiro.

 Respirare profondamente rallenta il battito cardiaco, rilassa i muscoli, concentra la mente ed è un modo perfetto per iniziare la pratica.

Allenati ad esercitare la giusta respirazione quando mediti e se ti serve una base adatta qui puoi scoprire OmTree, il programma di Omnama che ti aiuta ad iniziare a a meditare grazie a suoni specifici.

3. Inizia con un po’ di stretching.

Allungare  muscoli e tendini aiuta a sedersi (o sdraiarsi) più comodamente. In più, inizia a spostare il nostro sguardo verso l’interno e la nostra attenzione al corpo.

4. Medita con uno scopo.

 La Meditazione è un processo attivo. Concentrare l’attenzione in un punto è faticoso e, per questo, bisogna esserne completamente coinvolti.

5. Sii consapevole della frustrazione.

E’ normale che i principianti pensino “Ehi, ma che ci sto facendo qui” o “Perché cavolo la mia mente non si calma?”. Quando ciò succede, cerca di spostare tutta l’attenzione sul respiro e lasciar andare i sentimenti negativi di frustrazione.

Stai imparando qualcosa di nuovo e che non hai mai fatto prima, quindi concediti il tempo per iniziare a meditare e vedrai, i progressi non tarderanno ad arrivare!

6. Sperimenta.

Non siamo nati Bonzi o Guru, per cui via libera a libri, musiche rilassanti, meditazioni guidate e diverse posizioni. Trova ciò che fa per te e mettilo in pratica.

7. Percepisci il tuo corpo.

Un buon modo di cominciare è prestare attenzione alle parti del corpo quando lo stato meditativo comincia a prender piede/avanzare. Una volta che la mente si è calmata, convoglia tutta l’attenzione nei piedi e lentamente risali verso la parte alta del corpo (organi interni inclusi). E’ l’indicatore che sei sulla strada giusta, nonché un esercizio molto salutare 🙂

8. Scegli una stanza specifica  per meditare.

Fai in modo che non sia quella in cui lavori, fai ginnastica o dormi. Decorala con candele profumate, incenso e altri oggetti spirituali per sentirti di più a tuo agio. Puoi usare la fiamma di una candela come punto di riferimento per raccogliere la tua intenzione.

Se cerchi consigli per come creare il tuo angolo per meditare a casa e al lavoro qui abbiamo raccolto i migliori in un articolo specifico.

9. Impegnati a lungo termine.

La pratica della meditazione dura tutta la vita.

Otterrai i maggiori benefici se non esaminerai i risultati della pratica quotidiana. Semplicemente dai il meglio ogni giorno e poi lasciati andare 🙂

10. Crea dei piccoli momenti di consapevolezza durante il giorno.

Ritrovare il tuo respiro ed essere presente a te stesso fuori dalla pratica meditativa è un ottimo modo per migliorare le tue abilità di concentrazione.

11. Fai in modo di non essere disturbato.

Uno dei più grandi errori dei principianti è non creare un ambiente tranquillo intorno a loro. Se in testa girano le possibilità che i figli si sveglino, il cellulare squilli o la tua metà non possa sopravvivere mezz’ora senza di te, non riuscirai mai a raggiungere un profondo stato meditativo.

12. Presta attenzione ai piccoli cambiamenti.

Per i principianti, il più piccolo movimento fisico può trasformare uno stato di frustrazione in uno di rinascita. Anche se questi aggiustamenti di posizione possono essere invisibili, significano molto per la tua pratica.

13. Non impazzire.

Il consiglio migliore per chi comincia, ma anche il più arduo da seguire. Non importa cosa succede durante la tua pratica meditativa, non lasciare che la tensione ti assalga. Ciò include il nervosismo pre-, e la rabbia post- meditazione. Va bene così. Lasciati andare al flusso 🙂

14. Medita in compagnia.

Condividere la pratica con qualcuno, specialmente chi amiamo, può avere grandi benefici sulla nostra pratica. Metti in chiaro alcune regole prima di cominciare, però!

Se vuoi meditare con chi ti è vicino qui trovi i consigli per farlo in modo facile e per aumentare la connessione durante la pratica. 

15. Medita la mattina presto.

Senza dubbio, è il periodo migliore: silenzioso e tranquillo, ci sono meno probabilità che qualcuno vi disturbi. Abituati ad alzarti mezz’ora prima per meditare e goditi la tranquillità di un momento riservato solo ed esclusivamente a te stesso.

16. Ringrazia alla fine.

Concediti 2-3- minuti per apprezzare l’opportunità di meditare e l’abilità della tua mente di calmarsi.

Celebrare la tua meditazione è un ottimo modo per trarne più beneficio e per aiutarti a ripeterla anche il giorno dopo, e quello ancora, e quello ancora…

17. Nota quando il tuo interesse per la meditazione inizia a svanire.

Meditare è faticoso e inevitabilmente si arriva a un punto in cui sembra aver perso di significato. Questo è il momento di lavorare ancora più sodo. torna ai libri sulla meditazione, alle tracce audio di meditazione e ai consigli che hai letto.

Ricorda che l’abilità di concentrarsi in meditazione va di pari passo con la capacità di concentrarti nelle altre aree della tua vita.

Meditare è assolutamente fantastico, ma molto difficile all’inizio. Segui i consigli e porta la tua pratica al livello successivo! Adesso tocca a te… Qual è la sfida più grande che incontri nella meditazione?

Condividile con noi qui sotto, non vedo l’ora di conoscere la tua esperienza 🙂

P.S. Se ciò che desideri è meditare in modo semplice, sicuro ed economico scopri OmTree, il programma di Omnama completamente dedicato alla meditazione.

Puoi averlo ad un prezzo speciale per un periodo di tempo limitato, scopri qui tutte le sue caratteristiche.

Avatar

Valentina Venturi

Affetta sin dalla nascita da wanderlust e curiositas, studio Lingue e Letterature Straniere. Ciò che mi fa battere il cuore? Viaggiare, cucinare, ballare, ridere, praticare arti marziali e vivere nuove esperienze emozionanti. Meglio ancora se condivise. Nessuno è bravo come me a dormire durante Hatha Yoga e rimanere incastrata nel mezzo loto. Non so ancora bene chi sono, ma non demordo ;)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.