Imparare a Meditare Come un Fiore che Si Apre in Primavera

imparare a meditare

 

A primavera si risorge dal buio è dal freddo dell’inverno.

La natura rinasce, gli animali escono dal letargo, i fiori si schiudono.

Con la meditazione  accade qualcosa di simile.

Dal torpore della distrazione quotidiana meditando si favorisce un risveglio interiore.

Un risveglio che ci permette di essere più aperti al mondo, quindi non è solo interiore, ma proprio come un fiore dall’ interno ci apriamo all’universo di cui siamo parte: da dentro a fuori!

Come un fiore ciascuno di noi è unico, forte come solo la natura sa essere quando vuole sbocciare dal ghiaccio dell’ inverno o dal freddo asfalto che nulla può rispetto al spinta di un fragile germoglio.

Come un fiore siamo anche delicati, unici nella nostra bellezza e fragranza, la natura stessa ci chiede di aprire e sbocciare in tutta la nostra bellezza (si vale anche per chi si sente brutto: ognuno di noi è una creatura perfetta e meravigliosa).

In primavera ci apriamo di più al mondo e all’ amore.

La primavera è un’ottima occasione per rinnovare l’ intenzione di meditare.

Proprio perché meditare ci aiuta a favorire questa espansione, questo risveglio.

Buddha non era un nome ma un appellativo il suo significato è “risvegliato”.

Ognuno di noi può raggiungere quello stato.

Ognuno di noi può risorgere alla vita, ognuno di noi può aprire il proprio cuore all’ amore.

Non è un caso che a primavera ci sentiamo tutti più innamorati, più desiderosi di stare nella natura o in buona compagnia: è il momento per ricordarci di essere vivi ed offrire la nostra unicità all’universo di cui facciamo parte.

Come un fiore si offre in tutta la sua fragranza, bellezza e profumo alla natura nella quale è immersa anche noi siamo chiamati ad offrire il meglio della nostra Presenza.. e parlo di Presenza con la “P” maiuscola!

Ecco perché a primavera è utile rinnovare e rinvigorire la pratica meditativa.

Facciamolo quindi, favoriamo questo momento propizio rafforzando l’intenzione di meditare.

C’è un’altra cosa che ti invito a fare: sorridere.. lo so non sono originale, ogni tanto lo ricordo, ma vale sempre la pensa farlo!

Sorridere (quando lo senti nel cuore non forzarti se proprio non ti viene) è virale ed è un ottimo modo per offrire il tuo cuore, la tua benevolenza agli altri.. ino ltre se attecchisce in un altro: quest’altro farà altrettanto ed il mondo sarà più sorridente e questa primavera sarà più sorridente!

Torniamo anche al rafforzare la pratica meditativa, qui ad Omnama è pieno di risorse e sotto a questo articolo gli amici di Omnama ti daranno degli ottimi suggerimenti, nel frattempo io ti invito ad approfondire il discorso del fiore che si schiude e del cuore che si apre all’amore cliccando qui:

“Quando il cuore sboccia come un fiore”

Che tu sia felice (e che tutti gli esseri siano felici)!

PS. Sei pronto a sbocciare in tutta la tua bellezza attraverso la meditazione?

Allora non aspettare oltre e scarica la tua traccia gratuita per iniziare a meditare, qui:

Button Text

 

Avatar

Claudio Padovani

Claudio Padovani dopo avere trascorso i primi 40 anni della sua vita nel mondo dello spettacolo (come Produttore Teatrale e gestore del teatro Parioli) decide di scegliere di vivere anziché lasciarsi vivere. Lascia il teatro e dedica anche il tempo lavorativo alla mente attraverso lo sviluppo della consapevolezza grazie a tecniche di meditazione e di counseling. Si diploma counselor professionista, partecipa ad incontri con maestri di meditazione (dal Dalai Lama a Corrado Pensa, da Thich Nhat Hanh al suo amato maestro Thanavaro). Prima per se stesso e poi, piano piano, agevola sempre più persone che apprezzano il suo modo diretto e pratico. Oggi è blogger su comemeditare.it e su feliceadesso.com ed è l’inventore del metodo di “meditazione per indaffarati” per sviluppare la consapevolezza in tutto il quotidiano meditando solo 7 minuti al giorno.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.