Il Segreto Per Non Invecchiare Mai [Straordinario]

non invecchiare mai

non invecchiare mai

Nel 1981 Ellen Langer, docente di psicologia all’Università di Harvard, concepì un esperimento interessantissimo dai risultati a dir poco strabilianti.

Trasferì otto uomini ultra settantenni per 5 giorni in un ex monastero nel New Hampshire, con la richiesta dovessero vivere, parlare e comportarsi come se avessero avuto 22 anni di meno.

L’ambiente venne arredato allo scopo, con mobilia del tempo (anni ’60) e televisori in bianco e nero che programmavano solo film e musica del 1959.

Privati di ogni genere di specchio, gli ospiti recavano con sé fotografie personali di quegli anni passati allo scopo di stimolare un’identità congruente con l’epoca del contesto circostante.

Per 5 giorni questi uomini fecero un vero e proprio salto a ritroso nel tempo: nessuno si preoccupò di trasferire il loro bagaglio in camera (perché mai, dato che erano “giovani”?), ed anche nelle conversazioni gli venne chiesto di discorrere come se quell’epoca fosse stata realmente il tempo corrente.

Ogni aspetto doveva ricreare l’illusione dell’anno 1959. E al termine dell’esperimento, i risultati furono sorprendenti.

Con meraviglia dei ricercatori, ciascuno degli otto uomini manifestò miglioramenti nella postura, nelle capacità motorie, nella vista, e persino nell’epidermide che apparve più liscia e distesa. E non fu un caso che gli ospiti improvvisassero una partita di rugby poco prima che il pulmino li trasferisse a Cambridge!

“Le nostre convinzioni possono plasmare, influenzare o perfino stabilire il nostro grado di intelligenza, di salute, di relazioni, di creatività, addirittura il nostro grado di felicità e di successo personale”.

– Robert Dilts

 

Ti è mai capitato di svegliarti da un sogno con il corpo ancora pervaso dalle sensazioni delle immagini oniriche appena fantasticate? Oppure ti è già successo di riportare alla mente un ricordo anche molto remoto, rivivendo in forma presente tutte le emozioni legate a quell’evento?

Personalmente, tutte le volte che penso alla nascita dei miei due figli è come se una macchina del tempo trasferisse istantaneamente il mio corpo e la mente a quel preciso giorno in cui li abbracciavo per la prima volta nella camera d’ospedale. Fenomeni come questi (e come quello dell’esperimento di Langer) accadono per due ragioni ben precise:

 

  1. La mente non distingue ciò che è reale da ciò che è vividamente immaginato
  2. Ogni persona è un sistema interconnesso di mente e corpo, tale per cui la ad ogni pensiero corrisponde una risposta fisiologica correlata nell’organismo.

Ecco dunque spiegata l’esistenza dei trattamenti placebo, come anche la possibilità che alcune persone ringiovaniscano solo perché condizionate a credere d’essere più giovani.

La tua mente, i pensieri che concepisci, ciò in cui credi…condizionano quotidianamente il tuo stile di vita e (conseguentemente) le possibilità che concretamente manifesti ogni giorno per la tua esistenza.

È importante ora considerare 2 aspetti fondamentali correlati con quanto appena descritto, ovvero: • Quanto sei consapevole delle suggestioni che costantemente offri al tuo organismo? • In che misura le convinzioni che possiedi stanno guidando la tua vita al massimo della qualità possibile?

La magia di ultrasettantenni che giocano a rugby non è fantascienza, ma una realtà evidente e dimostrata.

Ed anche tu possiedi in ogni istante la facoltà di cambiare in meglio (o in peggio) la tua esistenza, semplicemente in forza di ciò che credi, pensi, senti e conseguentemente vivi e sperimenti.

 

Button Text

 

Molti anni fa ricordo di aver percorso un sentiero di montagna particolarmente faticoso in quanto a risalite e pendenze; ogni mio passo era strategicamente cadenzato per ritmo e frequenza, il respiro profondo, ed il cuore a battito regolare ma accelerato.

Non sono una sportiva di professione, ma amo muovermi costantemente e tenermi in forma praticando regolarmente dell’attività fisica. Tutto ciò premesso, ti posso assicurare con obiettività che si stava trattando di una marcia davvero impegnativa.

Ad un certo punto ho notato con sorpresa che un uomo di 50 anni più vecchio di me, barba lunga…fisico asciutto e bastone alla mano, mi stava superando con incedere deciso e senza il minimo cenno di affanno.

Hai letto bene: 50 anni più vecchio di me e…mi ha superato senza battere ciglio!!

Trattandosi di un personaggio locale noto ai più per le sue spedizioni montane, indubbiamente stiamo parlando di una persona con un fisico allenato e reattivo a quel genere di sforzi.

Tuttavia, ti assicuro che su quel sentiero non ho mai visto avventurarsi alcun altro tipo di ottuagenario.

Trasferiamoci per un momento nella mente e nei pensieri di quello scalatore: credi abbia formulato considerazioni del tipo “sono troppo vecchio per questo genere di esperienze” oppure “non riuscirò mai ad arrampicare un sentiero così ripido e faticoso”?

È molto improbabile.

Quasi certamente, sarà stato di avviso diametralmente opposto confermando le parole di Henry Ford che spesso amo ricordare a me stessa: che tu creda di farcela oppure no, avrai comunque sempre ragione.

 

Solo tu puoi fare la differenza nella tua vita, e solo tu hai la facoltà di fare delle scelte in grado di esaltare o deprimere la miriade di possibilità che l’universo ti sta offrendo.

Perché (per esempio) non sta scritto da nessuna parte che… • a 63 anni tu non possa fare la ballerina di pole dance (è il caso di Greta Pontarelli, che per rafforzare le ossa minacciate dall’osteoporosi ha deciso di iniziare a ballare) • a 80 anni tu non debba saltare da un aereo con il paracadute (vedi Montserrat Mecho, tra le altre cose anche sciatrice, windsurfer e subacquea) • a 88 anni tu non possa ambire ad essere una vera star della ginnastica al pari di Johanna Quaas

A proposito di Johanna, lasciati ispirare dal video che segue e ammira cosa riescono a realizzare una mente ed un corpo allineati all’eccellenza: guardalo qui non invecchiare mai Ricorda bene che se solo vuoi, anche tu puoi.

Quello che hai appena visto non ha a che fare con competenze straordinarie, ma con le facoltà ordinarie di un pensiero mantenuto aperto alle infinite opportunità dell’esistenza.

Qualsiasi siano gli obiettivi che vuoi raggiungere, devi crederci…crederci veramente.

Perché ad una volontà ed un cuore che realmente desiderino, nulla è impossibile.

Persino migliorare la salute, ringiovanire il proprio corpo, e scoprire che non è mai troppo tardi per essere felici (…e giovani!).

“L’età è una questione di mente più che di materia. Se non te ne preoccupi, allora non importa”. – Mark Twain

Dunque dimmi:

  • Che limite oggi decidi di superare?
  • Cosa aspetti a fare della straordinarietà la tua ordinarietà?
  • Cosa hai bisogno di iniziare a credere per essere e vivere il meglio di te stesso?

Scrivi la tua risposta nei commenti più sotto: sono ansiosa di leggerti ed offrirti il mio contributo!

Se l’articolo ti è piaciuto, ricordati anche di diffonderlo tra i tuoi contatti con le apposite icone di sharing: te ne sono grata sin d’ora ☺

Buona vita!

 

Ps. Ognuno di noi può vivere la vita che desidera, indipendentemente dall’età e da qualsiasi condizione esterna. Non ci credi? 

Ecco la straordinaria storia di Lisa Nichols che dimostra come l’impossibile possa diventare realtà… con un pizzico di immaginazione 😉

Button Text
Avatar

Daria Sessa

Daria ha conseguito il Diploma Internazionale ISNS di Master in Programmazione Neurolinguistica e Neuro-semantica presso l’Istituto Italiano di Neuro-semantica, è accreditata come Licensed Practitioner del metodo Insights Discovery®, è Facilitatrice del metodo Tutta Un’altra Vita® di Lucia Giovannini ed è facilitatrice e coach di Breathwork“Life Breath”.

Da sempre interessata alla valorizzazione e alla crescita del potenziale umano, per oltre 4 anni ha collaborato come coach team leader accanto a Lucia Giovannini e Nicola Riva in programmi di formazione specifici nel campo del coaching e dello sviluppo personale.

Lavora come Life Coach e Breath Coach in sessioni orientate alla valorizzazione e crescita delle risorse e potenzialità umane, offrendo strumenti strategici alla creazione di una vita colma di realizzazione, passione ed equilibrio.

Tiene seminari e training nell’ambito della comunicazione, gestione emozionale, relazione interpersonale, efficacia individuale.

Dinamica, positiva e affermativa, Daria fa del lavoro la propria passione, arricchendo di significato e alte intenzioni le sue personali competenze e capacità.

Guarda alla vita come occasione di continua crescita, evoluzione e miglioramento, valorizzando i meriti dell’eccellenza al di sopra dei limiti del perfezionismo.

Ha due figli, sua eterna fonte di insegnamento e ispirazione in ogni ambito della vita.

Visita il suo blog Dariablog.me.

2 Commenti

  • Avatar Ramona says:

    Wow il video di Johanna è veremante d’ispirazione e ti fa riflettere su quanto troppo spesso ci poniamo limiti ancora prima di provare a fare qualcosa. Quindi da oggi ogni volta che si presenterò una nuova sfida la parola d’ordine sarà PERCHE’ NO?

  • Avatar salvatore says:

    Grazie Daria leggere questa esperienza fatta dei “vecchietti” è stato davvero di grande sempio, e di compe veramente è possibile fare cose che neanche immaginiamo, se solo ci affidiamo di più alla potenza del nostro corpo e addomestichiamo la mente:-) Grazie mille per il contributo un abbraccio Salvatore:-)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.