Endometriosi e Alimentazione: 5 Cibi che Fanno Bene

endometriosi e alimentazione

Il rapporto fra endometriosi e alimentazione è molto stretto e sempre più ricerche scientifiche ne hanno stabilito il nesso.

Qualche tempo fa ad Omnama abbiamo pubblicato un bellissimo articolo proprio sull’endometriosi scritto da Cristina de Angelis per porre l’attenzione su questa malattia, che colpisce molte donne e può avere risvolti psicologici importanti.

Se pensi che possa essere utile a una persona cara condividilo e aiutaci a diffondere la consapevolezza su come endometriosi e alimentazione sono legate tra loro e sui 5 cibi salutari che possono aiutare a ridurne i sintomi.

Buona lettura 🙂

Endometriosi e Alimentazione: Il Nesso

L’endometriosi è una malattia che colpisce 150 milioni di donne nel mondo, 14 milioni in Europa e 3 milioni in Italia.

Nel mondo circa il 3-10% delle donne in età riproduttiva sono affette da questa patologia.

Che cos’è l’endometriosi esattamente?

Le isole di endometrio, la mucosa che riveste internamente la cavità uterina, si trovano al di fuori della cavità dell’utero o in sedi anomale.

Durante il ciclo mestruale e sotto gli effetti degli ormoni del ciclo, il tessuto dell’endometrio sanguina e provoca un’irritazione -infiammazione dei tessuti circostanti fino a dare luogo a tessuto cicatriziale e aderenze. In questi momenti i dolori sono molto forti e la donna deve assumere forti antidolorifici.

L’endometriosi può essere causa di infertilità , aborti spontanei e menopausa precoce. La malattia può essere sia asintomatica che sintomatica. In questo caso è importante la diagnosi precoce.

Una scoperta importante per scoprire le cause della malattia è stata fatta nel 2010, è stato riscontrato che una delle cause dell’endometriosi è il Bisefonolo A, una delle componenti della plastica.

La ricerca del 2010 organizzata ed eseguita dal Prof Pietro Giulio Signorile ha messo in evidenza che il Bisfenolo A altera l’attività dell’apparato endocrino attivando i recettori degli ormoni.

Endometriosi e Alimentazione: 5 alimenti che fanno bene

L’alimentazione è un punto forza per diminuire i sintomi e tenere sotto controllo la malattia. Importante seguire un’alimentazione sana ed equilibrata.

Quali sono gli alimenti più importanti?

#1 Fibre : É noto che un aumentato consumo di fibre nella dieta aiuta la digestione ed il buon funzionamento dell’intestino. L’aumentato consumo di fibre determina una riduzione degli estrogeni circolanti nel sangue con un minore impatto sui tessuti estrogeno dipendenti. Si consiglia di aumentare le fibre sino al 20 – 30% nei pasti.

#2 Frutta e vegetali: Frutta e verdura di stagione quindi è importante seguire la ciclicità della natura, i suoi colori e i suoi prodotti.

 

#3 Omega 3: L’omega 3 si trova anche nelle noci e nei lupini.

Un aumentato consumo di acidi grassi omega 3 promuove la produzione della prostaglandina PGE1 che riduce il livello di infiammazione addominale determinato dalla endometriosi. Si consiglia un incremento di :pesce azzurro, olio di oliva e oli vegetali

#4 Cereali senza glutine: I cereali che naturalmente sono privi di glutine sono il riso, il mais, il grano saraceno, il miglio, l’amaranto e la quinoa.

Studi hanno dimostrato una stretta correlazione tra endometriosi ed intolleranza al glutine.

Se comunque non è stata diagnosticata alcuna intolleranza non è necessario eliminare dalla propria dieta i cereali e i suoi derivati. Sarebbe invece più opportuno alternare il grano con altri cereali come farro, orzo, avena, riso, mais, proprio per ricavare da essi tutti i benefici nutrizionali.

#5 Pompelmo: È un buon antinfiammatorio naturale.

Attenzione! Consumate pompelmo solo se non prendete nessuna medicina infatti si è visto che i flavonoidi della frutta interferiscono con il metabolismo di vari farmaci variandone la farmacocinetica cioè ridurne l’assimilazione o allungare il tempo in cui la molecola si dimezza nel sangue.

Può essere di ostacolo all’assunzione di alcuni farmaci come psicolettici (alprazolam,midazolam,triazolam, ecc), Statine (regolatrici del colesterolo), ciclosporine (che stimolano l’attività immunitarie) e pillole anticoncezionali.

Ti consiglio di chiedere al medico 🙂

E tu hai qualche consiglio per affrontare questa patologia?

Condividilo nei commenti qui sotto e aiutaci a diffondere le buone abitudini alimentari 🙂 

P.S. Se seguire una corretta alimentazione è un obiettivo che vuoi realizzare, qui ad Omnama abbiamo preparato un programma diverso da qualsiasi altra cosa tu abbia mai visto e sentito finora.

E non lo diciamo tanto per dire 😉

Ti sto parlando del Metodo Silva per Tornare in Forma, un programma che ti spiega come raggiungere il peso ideale, tornare in forma e perdere peso grazie alla riprogrammazione della tua mente.

Hai letto bene, il Metodo Silva per Tornare in Forma lavora sul tuo subconscio e ti permette di prendere le decisioni più giuste in materia di alimentazione e nutrizione per permetterti di ritrovare il benessere che stai cercando da tempo.

Clicca QUI per vedere il VIDEO GRATUITO del metodo Silva. per Tornare in Forma.

metodo silva per tornare in forma

Avatar

Cristina De Angelis

Cristina De Angelis è una Pedagogista ed abita ad Ancona. Da alcuni anni si occupa di endometriosi, ha pubblicato diversi articoli per giornali di settore e blog. Scrive mettendo in evidenza anche l'aspetto psicologico che la malattia debilita e alcune volte distrugge ,sensibilizzando così i lettori ad un occhio più clinico verso questa patologia. Si occupa di educazione e dei processi formativi in ambito di ricerca. Per informazioni : www.endoche.it

Un Commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.