12 Modi per Voltare Pagina (e Ricominciare a Vivere)

voltare pagina

voltare pagina

 

La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia.

– Gandhi

 

E poi succede.

L’imprevedibile bussa alla porta e un secondo dopo ti ritrovi a raccattare i pezzi di te stesso.

Magari non te l’aspettavi, forse un po’, ma comunque non eri pronto.

Pensi: “Voglio voltare pagina, ricominciare…ma come?

Momenti del genere capitano a tutti, nessuno escluso.

Può essere la fine di una relazione, la perdita del lavoro, dover dire addio a uno dei nostri cari, o semplicemente un problema che ci sembra irrisolvibile.

La verità è che la vita è imprevedibile, le cose succedono senza poter far nulla per impedirlo.

Ma aspetta… c’è qualcosa che puoi fare.

Reagire. Agire. Immaginare. Desiderare qualcosa di diverso.

Il modo in cui sceglierai di guardare a ciò che è successo e la tua reazione all’evento dipendono solo ed esclusivamente da te.

Ricordati, niente può distruggerti se non sei tu, per primo, a dargli il permesso.

Se sei pronto a voltare pagina ma non sai da dove iniziare, ecco un approfondimento importante per te…

 

[message_box title=”***Speciale***Voltare Pagina e Ricominciare a Vivere non è mai Stato Così Facile” color=”blue”]

Lo so, a volte sembra impossibile.

Ma aspetta, la ragione per cui tutto appare così difficile potrebbe dipendere dal fatto che sei solo di fronte ad un grande cambiamento…

Per questo è nata La Svolta School, la prima scuola di Crescita Personale d’Italia che nel giro di pochi mesi si è trasformato in un vero e proprio movimento!  

Oltre 1.340 studenti sono già entrati nella Svolta School, e in centinaia lo stanno facendo mentre leggi.

Scopri un luogo dove non sarai solo mentre vai incontro ai tuoi sogni >>

[/message_box]

 

Tornando a noi, ecco 12 modi per rialzarsi e voltare pagina, una volta per tutte.

Perché, in fin dei conti, qualsiasi cosa succeda, la vita ha in serbo per te sorprese meravigliose (se saprai sorriderle ancora).

 

#1. “Abbruttisciti” per tutto il giorno;

O per una settimana se è necessario.

Prenditi il tempo che ti serve per soffrire, piangere, rifugiarti sotto il piumone e non emergere per ore.

Mettiti il pigiama e mangia tonnellate di cioccolata (magari non proprio tonnellate 😛 )

Può sembrare paradossale ma sentire il dolore, accettarlo, sfogarlo è il miglior modo per cominciare a lasciarlo andare e voltare pagina.

Non devi reagire subito o far finta che non esista, perché quel dolore è lì per un motivo.

Ha una lezione importante per te, e se saprai ascoltare… bè quello è il momento in cui vedrai i miracoli accadere.

Ricorda :

Il guerriero della luce crede. Proprio come credono i bambini.

Poiché crede nei miracoli, i miracoli cominciano ad accadere.

Poiché ha la certezza che il proprio pensiero possa cambiargli la vita, la sua vita comincia a cambiare.

Poiché è certo che incontrerà l’amore, l’amore compare.

Di tanto in tanto, è deluso. Talvolta, viene ferito.

E allora sente i commenti: “Com’è ingenuo!” Ma il guerriero sa che il prezzo vale.

Per ogni sconfitta, ha due conquiste a suo favore.

Tutti coloro che credono lo sanno.

– Paulo Coehlo

 

#2. Scrivi e scrivi ancora;

La tua mente sta correndo all’impazzata da un pensiero all’altro, non ha pace e alcuna intenzione di fermarsi.

Vaga tra ricordi, supposizioni, rimugina e analizza.

Tutto questo non fa altro che aprire un buco nero in cui precipiterai a caduta libera.

Scrivi. Scrivi tutto.

Lascia che la tua mano fluisca libera sul foglio di carta o sulla tastiera del tuo computer, non analizzare, semplicemente scrivi tutto quello che ti passa per la testa.

Sentirai la mente più leggere e calma e rileggendo, a distanza di qualche giorno, sono certa vedrai nuovi punti di vista attraverso cui guardare la situazione.

 

#3. Guarda un film o meglio ancora leggi un libro;

Personalmente, lasciarmi attrarre da un nuovo libro rappresenta spesso il momento decisivo per voltare pagina. Letteralmente.

Libri e film hanno il dono di permetterti di immergerti nella vita di altri personaggi e guardare il mondo con occhi diversi.

Sanno sussurrarti la frase giusta nel momento giusto e regalarti esplosioni di profonda consapevolezza.

 

#4. Canta sotto la doccia;

Svegliati, vai in doccia e canta.

Sí anche se non ne hai voglia.

Anche se per i primi 30 secondi credi che non ci sia proprio niente per cui cantare.

Metti una playlist che non ascolti da un po’, una canzone che riporta alla memoria un momento particolarmente felice della tua vita e canta a squarciagola…

…I vicini se ne faranno una ragione 😛

 

#5. Ringrazia ogni giorno;

Lo so, quando stai male tutta l’attenzione è risucchiata da ciò che ti manca.

Ed è proprio per questo che è essenziale ringraziare per tutto quello che sei ed hai nella tua vita.

Comincia con 3 cose.

Può essere il sole che sorge, il sorriso di un estraneo, un buon caffè, il messaggio di un amico, un lavoro che hai svolto bene o semplicemente la tua forza di rinascere nonostante tutto.

Fallo per 3 settimane di fila.

Senza nemmeno accorgertene comincerai a vedere opportunità e occasioni dove prima c’era solo dolore e ostacoli.

 

#6. Scrivi una lettera di perdono;

Magari qualcuno ti ha ferito profondamente, magari tu hai commesso un errore.

Perdona e perdonati.

Scrivi una lettera a te stesso o alla persona che ti ha ferito, e man mano che scrivi ascolta il cuore diventare più leggero.

Osserva il peso del risentimento scivolare lontano da te.

Per volare di nuovo, sempre più in alto, hai bisogno di essere leggero.

Se non sai da dove cominciare, ecco 6 cose fondamentali da perdonare a te stesso, qui.

 

#7. Metti in ordine la casa;

O la camera, oppure l’armadio.

Fai spazio. Butta vecchi vestiti, scontrini e oggetti inutili.

Rimuovi la polvere e fai brillare i vetri.

Sposta mobili e soprammobili per dare al tuo spazio un nuovo sapore.

Non c’è niente che liberi la mente e doni nuova energia come il riordinare, ripulire e organizzare.

Magari con la tua canzone preferita in sottofondo? 🙂

 

#8. Vai a correre, balla, fai yoga;

Alzati, forzati. Magari non sei dell’umore, non importa, fallo.

Corri, corri per te stesso, senti i tuoi muscoli, il cuore che batte più forte, ascolta il sangue pulsare.

Lo senti? Sei vivo.

Prenditi cura del tuo corpo, rendilo forte e lui si occuperà della tua mente e del tuo cuore.

 

#9. Immagina oltre ogni limite. Desidera ardentemente;

Decisamente la mia preferita.

Chiudi gli occhi, fai un respiro profondo e immagina te stesso al massimo della tua felicità.

Immaginati mentre guardi sorgere il sole di fronte al mare, una brezza leggera ti accarezza la pelle e il calore di un nuovo giorno ti riempie di luce.

Immaginati mentre ridi con le persone che ami, e le abbracci forte sapendo che andrà tutto bene.

Immaginati mentre fai il lavoro che ami con passione e raggiungi i tuoi obiettivi, i tuoi sogni.

Desidera ardentemente la più sconfinata felicità.

L’immaginazione è l’arma più potente che hai e il carburante sono le tue emozioni.

Lascia che si espandano, permetti alla tua luce di brillare più luminosa che mai.. e sorridi.

P.S. All’inizio può essere un po’ faticoso, hai bisogno di allenare il muscolo dell’immaginazione per usarlo al massimo del suo potenziale, leggi qui per qualche consiglio su come visualizzare al meglio.

Ma quando cominci… sentirai dentro di te che tutto è possibile perché come dice Walt Disney “Se puoi immaginarlo, puoi farlo”.

 

#10. Crea la tua mappa della visione;

Ora che hai immaginato, crea la tua mappa della visione.

Prendi un foglio, disegna o scrivi il tuo nome al centro e colora, disegna, scrivi e sogna.

Pensa a quello che desideri in ogni area della tua vita: relazioni, salute, tempo libero, lavoro, famiglia.. e scrivi ciò che più desideri in ognuna di esse.

Lascia che la tua immaginazione si trasformi in una bellissima mappa che ti guiderà verso i tuoi sogni.

Prenditi un’oretta in completa pace per farlo…e stai attento perché quello che scrivi diventerà realtà 😉

Perché, ricorda:

Quando desideri qualcosa,

tutto l’Universo cospira affinché tu realizzi il tuo desiderio.

– Paulo Cohelo

#11. Fai finta che sia, finché non lo sarà;

In italiano non suona benissimo lo so, ma si tratta di un modo di dire inglese: “Fake it, until you become it”.

Ed è una delle tecniche più potenti per cambiare i propri pensieri, le proprie emozioni, azioni e la propria vita.

Significa cominciare ad agire come se fossi certo, sicuro, pieno d’amore, grato e felice, anche se ancora non riesci a sentire queste emozioni completamente dentro di te.

Come se tutti i tuoi desideri si fossero già avverati.

Agendo in questo modo, permetterai alle emozioni positive di rinforzarsi giorno dopo giorno.

 

#12. Fai quel passo e fallo ora;

E ora fallo. Sai che per voltare pagina hai bisogno di fare qualcosa.

Agisci.

Scegli un piccolo passo e fallo subito.

Riordina la camera, canta sotto la doccia, corri o scrivi.

Scegli una singola cosa e falla ora.

 

Qual è il primo passo che vuoi fare per voltare pagina?

Scrivilo nei commenti qui sotto e… buona rinascita 🙂

 

P.S. Ti piacerebbe sentirti meno solo nel tuo processo di Crescita e Cambiamento?

Se la risposta è sì prendi subito parte a La Svolta School! 

Nato come semplice progetto, nel giro di pochi mesi si è trasformato in un vero e proprio movimento!

Grazie alla diretta collaborazione di alcuni dei più grandi esperti al mondo di Crescita Personale, fonde i migliori modelli esistenti per trasformare completamente la tua vita e voltare pagina.

Se senti che è tempo di un cambiamento REALE, affrontalo con una tribù di persone brillanti, pronte a supportarti ad ogni passo.

Unisciti al NUOVO movimento Italiano per la tua crescita personale QUI >>

 

Omnama Team

Omnama Team

Omnama è il nuovo portale per la tua crescita personale, seleziona solo risorse brillanti per aiutare a migliorare la tua vita a 360 gradi. Scegli il tema che più ti interessa dal nostro blog, o visita Omnama.it per visualizzare tutti programmi.

23 Commenti

  • Avatar Cristiana says:

    Ciao. Sono caduta nel baratro a causa della mia incapacità di essere veramente autonoma. Sono stata abbattuta dalle malefatte di mio padre e dalla negatività del mio compagno. Ora mi sento senza forze ed anche la salute mi abbandona. Dura ricominciare… sono in un tunnel buio e freddo dove nessuno vuole accompagnarmi. Ho dato a fiumi e ricevo col contagocce. Difficile la risalita. Ho perso la casa ed il lavoro è a rischio. Ho 52 anni e le energie in esaurimento.

  • Avatar Annarita says:

    Io ho avuto una perdita economica, mi dicono di voltare pagina, come faccio a voltare pagina?

  • Avatar irene radicioni says:

    Ciao a tutti. Io comincero con il riordinare la mia stanza , faccio pulizia e ordine anche nella vita ,a 48 anni ho avuto una bella famiglia composta da 4 figli , sono nonna di una bimba ed è in arrivo un maschietto sono la mia forza , pero voglio cominciare a pensare a me , ho sempre messo in primo piano tutto e tutti trascurando me stessa . Ho constatato che se io non sto bene ,non sono in sintonia con il mio io non sono di aiuto a nessuno . Da oggi ordine . Un abbraccio grazie.

  • Avatar amelia says:

    grazie di cuore x lo splendido articolo. Concordo con quanto ha scritto. Voglio provare. Amelia

  • Avatar LAURA says:

    provo ad immaginare i miei sogni realizzati. Grazie!

  • Avatar Margherita says:

    Quando tocchi il fondo puoi solo risalire, l’universo ci manda dei segnali sta a noi cogliere.
    Dopo mesi dove non sapevo più dove sbattere la testa per volta pagina… ecco una mail…. una mano tesa a dirmi…rialzati lo può fare!
    Grazie di cuore

  • Avatar Teresa says:

    Bello il suggerimento ! Io ho deciso di “voler” vivere in positivo ogni situazione , bella o brutta, con un sorriso !

  • Avatar Laura says:

    La mia anima gemella è già sulla mia strada .. La vedo .. La vivo . Grazie grazie grazie

  • Avatar vale says:

    Molto bello il tuo articolo. Certe volte è difficile persino alzarsi dal letto, bisogna ogni volta trovare la forza. Voglio provare a seguire i tuoi consigli per uscire sempre più dall’abisso in cui sono caduta.
    Sono da poco uscita devastata da un matrimonio con un narcisista. Me ne ha fatte di tutte: botte, tradimenti, punizioni, silenzi, abbandoni, bugie, etc. finchè ho detto basta un mese e mezzo fa, anche se lui ha continuato a passare ogni settimana (oggi per l’ultima volta, se ne va dall’Italia con l’altra, anche se mi ha riempito di parole su un suo ritorno). So che sto male per la disintossicazione, sto per iniziare una psicoterapia per la mia dipendenza affettiva, ho accettato la fine del mio matrimonio, ho accettato il mio problema e capito il suo, ho iniziato a curare me stessa e a fare un po’ quello che mi piace, e da lì ho iniziato a vedere un po’ di luce. Il percorso di guarigione però è molto difficile, passo dalla tristezza alla rabbia cieca allo star bene, sembra di stare in una lavatrice, anche se i sentimenti sono ogni volta meno acuti. Seguirò molto i tuoi consigli, per continuare il mio processo di guarigione. Ti ringrazio molto per l’articolo, è molto utile. Ti farò sapere i progressi.

  • Avatar Sera says:

    Sono una studentessa fuori sede, avevamo preso io e il mio ragazzo una casa insieme nella città dove stavamo studiando , è isolatissima e non c’è niente intorno , fortunatamente lui aveva la macchina. Adesso si è laureato e ha lasciato la casa..io sono sola qui e non posso vedere nessuno perché la casa è lontana dal centro abitato. Lui prima non voleva che cambissi casa…egoista..due giorni fa mi ha lasciata e voglio scappare da questa casa mi sento sola.

  • Avatar Mery says:

    E’ uno degli articoli o quello che sono più belli che abbia mai letto. Non sarà così complicato o di estrema rarità ma mi serviva, la cosa giusta nel momento giusto.
    Ho tredici anni e sono profondamente insoddisfatta di me stessa.
    Non fumo, non bevo ne cazzate simili eh, ma non sono fiera della persona che sono.
    Mi reputo terribilmente noiosa.
    Ho passioni, interessi ecc ma sento di non approfondirli abbastanza e sopratutto odio la mia timidezza.
    So abbastanza bene cosa voglio diventare ma allo stesso tempo mi spaventa il percorso che mi aspetta per diventarlo.
    Vabbè, è un discorso per me complicato ma mi basta sapere che questo articolo mi è stato importante.
    Sono felice di aver scelto gli studi di psicologia alle superiori.
    Proverò tutti i consigli e vediamo che succede!
    Ho già buttato su carta, anzi su digitale, le mie emozioni e poi leggendo qui ho visto di aver fatto la cosa giusta, effettivamente è stato d’aiuto.

  • Avatar Gianni says:

    Bhe, non so se per cambiare pagina … ma moi sembra di averlo fatto, circa un ora fa … si mi sembra di averne fatto uno di piccoli passi … quandole ho ritelefonato … dopo sei giorni che non ci sentivamo … ero arrabbiato con lei (perchè penso che mi dica bugie) … ho anche staccato il telefono per due giorni … lei mi ha detto che domani ci rivedremo … si in effetti è vero, ci si sente più leggeri! Grazie

  • Avatar luciana says:

    Voglio dimenticare

  • Avatar silvia says:

    sicuramente ci reincontreremo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.