Il Segreto Che Le Persone di Successo Sanno [Ma Non Ti Diranno Mai]

Ma quanto può essere difficile raggiungere un obiettivo?

Tipo:

Da Lunedì basta sigarette…

Da Settembre comincio la dieta…

Dall’anno nuovo si va tutti i giorni in palestra…

Siamo tutti bravi a riempirci la testa di mille buoni propositi, con risultati che però lasciano spesso a desiderare.

E’ sempre la stessa storia: programmi con entusiasmo grandi cambiamenti e poi, con il tempo, la forza di volontà vacilla e i tuoi intenti rimangono tali.

Ed ecco che scatta il senso di colpa, l’autostima cala a picco perché non sei riuscito a raggiungere un obiettivo che ti eri prefissato,, ti senti demoralizzato, incapace di progredire e centrare tuoi obiettivi.

Raggiungere un Obiettivo: Cambia l’Angolo

Il fatto è questo: per trasformare davvero la tua vita, non serve fare chissà quale cambiamento drastico.

Porsi obiettivi troppo grandi è demotivante perché si tratta di intenzioni troppo ingombranti che sfuggono facilmente di mano.

“Meglio affidarsi a dei micropropositi, vale a dire dei piccoli obiettivi che siano gestibili, misurabili e mantenibili”, sostiene Caroline L. Arnold nel suo libro Microsoluzioni. Creare cambiamenti compiendo piccoli passi.

Nel libro l’autrice afferma che il segreto è “spezzare” il tuo proposito in più parti, dividerlo in tanti piccoli “micro” traguardi che, più facilmente raggiungibili, regalano subito una gratificazione e ci spingono ad andare avanti con maggiore determinazione.

E funziona. Te lo dico per esperienza.

In questo modo dirai basta alla delusione dei fallimenti per accogliere la soddisfazione dei successi.

Ed ecco che l’ottimismo prende il posto della frustrazione.

La strada giusta per raggiungere qualsiasi obiettivo è fare piccoli passi concreti costanti.

Quindi niente cambiamenti drastici, ma piccoli passi concreti, graduali e realizzabili.

Solo così potrai dire basta al solito crollo della forza di volontà dopo settimane di sforzi estenuanti.

Ti avverto: le microsoluzioni funzionano in tutti gli ambiti della vita, che si tratti di dimagrire, migliorare una relazione o risparmiare denaro.

Come riuscirci nel concreto?

Ecco qualche esempio di mini strategie per trovare una micro soluzione per ogni macro problema:

Mini Strategie per Raggiungere l’Obiettivo

1. Dimagrire

Sì sa, le diete non funzionano, o se funzionano i chili persi tornano ad accumularsi in un batter d’occhio appena si molla un attimo la presa.

Quali microsoluzioni adottare?

Decidi un orario dopo il quale il cibo è bandito. Dopo cena, semplicemente stop! Niente spuntini davanti la tv o prima di andare a letto.

2. Andare a dormire prima

Non so tu, ma io la sera continuo a sbrigare tutte le incombenze che non sono riuscita ad inserire nella giornata…l’ultima lavatrice, la chiamata all’amica, una capatina su Facebook…e puntualmente non rispetto il proposito di andare a dormire presto per svegliarmi l’indomani riposata.

Caroline L. Arnold, nel suo libro suggerisce di ridurre i tempi della routine serale in modo da avere lo spazio per te.

Cosa fare? Puoi chiedere al tuo compagno di svuotare la lavastoviglie mentre prepari la cena o di sparecchiare mentre tu ti occupi di altro.

Metti una sveglia sul cellulare che ti ricorda che dopo l’allarme si va a letto. Se non hai ancora sonno potrebbe essere l’occasione per leggere un bel libro o fare qualche minuto di meditazione.

3. Svegliarti prima al mattino

Prepara tutto la sera prima. La mattina la tua mente e il tuo corpo sono ancora addormentati, solo l’idea di dover fare mille cose ti fa venire voglia di rimanere ancora un po’ sotto le coperte! E’ naturale.

Prepara i vestiti per il giorno successivo accanto al letto, così come gli accessori e tutto il resto.

Metti anche in bella vista le chiavi, e la borsa pronta per il giorno successivo.

4. Andare in palestra

Cambia approccio: sai benissimo che se ti riprometti di andare in palestra tutte le sere non ce la farai mai.

Decidi piuttosto un giorno solo, non per un’ora di allenamento ma per 15 minuti in cui fai un esercizio specifico.

Sentire meno il peso e l’impegno ti aiuterà ad abituarti alla routine di andare in palestra e a poco a poco ricominciare a frequentarla più spesso.

E poi chi l’ha detto che bisogna andare per forza in palestra? Puoi cominciare con pochi minuti al giorno di camminata e aumentare ogni giorno di qualche minuto. E così che ho cominciato a correre!

Poi c’è da dire che muoversi di più non significa per forza ore di sport estremo…un’ottima abitudine da adottare è ridurre le ore in cui stai seduto: metti una sveglia sul cellulare che ti ricorda di alzarti dalla sedia ogni mezz’ora.

Fai qualche piegamento sulle gambe o una corsetta sul posto anche di pochi minuti.

Piccoli accorgimenti che fanno una grande differenza. Garantito.

5. Tenere in ordine la casa

Vivere in un ambiente ordinato e importante per stare bene. Come riuscirci?

Parti da uno spazio della casa, anche piccolo che tieni sempre bene: un cassetto, un ripostiglio, un attaccapanni. Curalo con molta attenzione e lentamente sentirai l’impulso di sistemare anche il resto.

Un’altra idea semplice e funzionale è quella di fare sempre il letto e lavare sempre i piatti dopo il pasto.

Potrebbe sembrarti la solita predica della mamma, invece sono gesti importanti che ti aiutano a mantenere una certa pulizia mentale.

Fare il letto al mattino ti permette di cominciare la giornata in modo organizzato e chiaro e ti fa sentire bene con te stesso.

Lavare i piatti è particolarmente consigliato nei momenti di confusione mentale, quando tante idee ti affollano la mente. E cucina e camera da letto avranno completamente un altro aspetto!

6. Smetterla di lamentarti

Le cose non vanno. Al lavoro è il caos, a casa ancora peggio. Il tempo non basta mai. Per non parlare dei soldi.

Lo sai. Lamentarti non cambia di certo le cose. Anzi.

La soluzione? Decidi di lamentarti solo su un argomento al giorno.

Ad esempio, se oggi ti sei già lamentata dei problemi sul lavoro, non puoi lamentarti del traffico o del fatto che hai una montagna di panni da stirare. Potrai farlo domani. Ma ricorda che l’indomani non potrai lamentarti del lavoro.

7. Resistere allo shopping compulsivo

Tendi a comprare le cose senza pensarci troppo?

Evita di andare a fare spese quando sei stanca o dopo una lunga giornata di lavoro, quando siamo stanchi siamo anche più tentati a lasciarci andare alle spese. Se riesci, fai spese al mattino con la mente riposata.

Spezzare in piccoli micro propositi i tuoi obiettivi più grandi è l’unica via per raggiungerli davvero.

8- Ripetere come un Mantra: Io Sono Abbastanza

Last but not least: ho tenuto questa mini strategia per raggiungere un obiettivo per ultima perché la reputo essere la più interessante.

Me l’ha insegnata la terapista n.1 di Inghilterra: Marisa Peer e se vuoi approfondire puoi farlo in questo articolo.

Credimi, le persone di successo hanno un segreto per raggiungere gli obiettivi che è molto più semplice di quello che più credere: sono convinte di essere abbastanza.

Lo declamano al mondo.

Ci credono ogni giorno e ogni giorno rafforzano la loro convinzione.

È così che riescono brillantemente nei loro affari, nella loro carriera e nelle loro relazioni.

La splendida notizia è che anche tu potrai imparare gli stessi insegnamenti che Marisa Peer ha riservato alle persone di successo in anni di carriera in un evento che arriverà qui ad Omnama fra poche settimane.

Io non sto più nella pelle.

Nell’attesa che tutto inizi raccontami qui sotto: quale mini strategia per raggiungere un obiettivo vuoi cominciare fin da oggi?

Non vedo l’ora di leggerti 🙂

Avatar

Silvia Poggiaspalla

Silvia Poggiaspalla è laureata in lettere e filosofia. Fin da giovanissima la sua grande passione è l’esplorazione dell’animo umano, passione che si traduce in anni di studi e ricerche sullo sviluppo e la crescita personale.

Insegna Yoga, adora l’alimentazione naturale e diffonde stili di vita salutari e consapevoli attraverso il web.

La grande passione per la vita e per il web si concretizza ogni giorno nel suo lavoro di blogger e si sposa perfettamente con la scelta di vivere in un piccolo paese in collina, in prossimità dei boschi, dove coltiva un orto e impara ogni giorno dalla natura, la sua unica vera insegnante.

La cosa che la rende in assoluto più felice?

Conoscere, imparare e condividere con gli altri le sue conoscenze.

2 Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.