Come Creare il Tuo Angolo Per la Meditazione (A Casa e Al Lavoro)

Quando impariamo come meditare spesso ci scordiamo che la meditazione è ‘il nostro momento’, probabilmente uno dei pochi che dedichiamo a noi stessi.

Perché allora non creare il tuo spazio meditativo privato? Quella stanza – o quell’angolino- in cui ogni giorno non vedi l’ora di trovarti?

Ovviamente non è obbligatorio. Meditare si può fare ovunque, ma nel caso tu voglia trasformare una stanza o creare uno spazio tutto per te, ecco dei consigli che ti saranno utilissimi:

P.S. in fondo all’articolo troverai qualche suggerimento per creare il tuo spazio personale anche al lavoro

Non Sai Come Meditare? Inizia Con Questi 11 Consigli Pratici

#1 Scegli il posto che preferisci

Se sei tra i pochi fortunati ad avere una stanza che dà su un meraviglioso giardino magari con una sorgente d’acqua non potresti desiderare niente di meglio come posizione. Se hai in casa una stanza del genere sarebbe perfetto come angolo per meditare.

Nel caso più probabile che tu non sia così fortunato puoi sempre crearla. Come? Dipingendo le pareti di bellissimi scenari o attaccandoci poster e foto che riproducano scene di natura. A te la scelta, libera la tua creatività

#2 Tieni Pulito Il Tuo Spazio Per la Meditazione

Non puoi certo liberare la mente se tutto intorno a te è pieno di polvere e cianfrusaglie.  Fai in modo che quello spazio in cui ti purifichi sia lui stesso purificato 🙂

Questo non ti aiuterà solo a capire come meditare più profondamente, ma renderà la pratica più piacevole e benefica. 

#3 Elimina il superfluo dal tuo spazio di Meditazione

Un ambiente spazioso è sicuramente migliore per una buona pratica, ma non sempre è possibile. Se usi un angolo di una stanza destinata ad altro, cerca comunque di tenerlo in ordine e libero da oggetti non necessari alla pratica.

Scopri qui 8 Trucchi Per una Meditazione Facile e Divertente

#4 Fai entrare aria fresca, è la regola d’oro per imparare a meditare

Una stanza ventilata aiuterà a goderti meglio questo momento. Senti come la brezza ti accarezza il viso? Se il clima non lo permette, basta areare la stanza qualche tempo prima di iniziare, in modo da respirare aria fresca.

#5 Circondati di sfumature tenui per meditare bene

I colori pastello hanno un maggiore effetto rilassante dei colori forti e aiutano molto a rilassarsi. Cerca di scegliere una stanza con le pareti chiare e, se ti piace l’effetto, tende trasparenti per far entrare più luce.

#6 Dai luce al tuo spazio di meditazione

Ad alcuni piace meditare con il sole, ad altri con la luce soffusa. Se mediti in casa in un orario in cui fuori è buio, hai piena libertà di scegliere quanto forte preferisci la luce 🙂 Via libera a lampade e abat-jour dai colori rilassanti!

#7 Nutri il tuo olfatto

Esiste un’infinita varietà di profumi, incensi ed oli essenziali. Alcuni aiutano a liberare la mente, altri a concentrarsi, altri ancora sono semplicemente piacevoli da avere attorno.

Divertiti a provarli, poi scegli quelli che preferisci e diffondili nell’aria. Puoi profumare il tuo spazio per un po’ prima di iniziare (nel caso l’odore diventi troppo forte), oppure puoi mantenere la fragranza durante la meditazione 🙂

#8 Procurati un materassino per meditare in modo comodo

Meditare sul pavimento non è esattamente comodo. Scegli un materassino da yoga o simile e, se vuoi, aggiungi un cuscino dietro la schiena per allentare la tensione. Se non riesci a stare seduto, puoi usare una sedia con uno schienale comodo.

#9 Vade retro a tutti gli aggeggi tecnologici!

Meditare vuol dire riconnettersi con se stessi. Spegni o silenzia cellulare, computer e tutto il resto, e tienili lontani dal tuo spazio meditativo. Chiamate, sms, chats e lavoro possono aspettare.

Inoltre, meditare aiuta a riconnetterti meglio anche con il mondo intorno a te! (Sì, puoi usarla come scusa con il tuo capo).

#10 Le piante sì, quelle sono ammesse 

Piccole piante come il gelsomino, micro-giardini, fontanelle d’acqua… La natura è la miglior cura per riequilibrarti e rilassarti.

#11 Un po’ di musica per meditare

Alcuni amano meditare in silenzio, altri preferiscono tenere una traccia in sottofondo. Se ti ritrovi in questi ultimi, scegli qualcosa di soft, oppure una meditazione guidata. Ecco, l’unico aggeggio ammesso nel tuo spazio è il dispositivo per ascoltare la tua musica da meditazione.

A proposito, noi di Omnama abbiamo preparato per te un programma esclusivo per aiutarti a meditare in modo facile ed economico.

Scoprilo subito cliccando su questo LINK.

Bonus: Crea il tuo spazio meditativo al lavoro!

Se spesso sei a corto di tempo, in casa proprio non trovi pace e non sai come meditare fuori dalle mura domestiche ecco cosa puoi fare al lavoro:

1. Scegli uno spazio o un angolino della tua scrivania e tienilo libero e pulito. Puoi decorarlo come vuoi, ad es. con foto o una piantina.

2. Puoi usare un asciugamano di spugna o simile da mettere sulla sedia o sul pavimento per essere più comodo.

3. Se durante la meditazione senti freddo, tieni a portata di mano un indumento caldo.

4. Ricordati di silenziare il cellulare e spegnere il pc prima di iniziare!

5. Ignora chi ti sta intorno. Potresti anche lanciare una nuova abitudine tra i tuoi colleghi, chi lo sa 😉

Ora…

Se vuoi cominciare a meditare e non sai da dove partire ti consiglio di scoprire il programma OmTree, che ti permette di iniziare a meditare subito in modo semplice ed economico.

Per un periodo di tempo limitato il costo di questo programma è scontato del 40% e l’offerta è valida per te in qualità di lettore del nostro blog.

Con OmTree potrai ricevere:

  • Tracce di meditazione create appositamente per aiutarti a migliorare aree della tua vita sempre diverse. Utilizzabili su qualsiasi lettore MP3 e compatibili con apparecchi Apple, Android e Windows
  • 15 tracce di meditazione guidata (a meno di 0.60 centesimi l’una), create da alcuni dei migliori autori di crescita personale là fuori, per aiutarti ad aprire porte nella tua vita che hai sempre pensato fossero chiuse dall’interno.
  • 4 tracce di meditazione bonus extra.

Avatar

Valentina Venturi

Affetta sin dalla nascita da wanderlust e curiositas, studio Lingue e Letterature Straniere. Ciò che mi fa battere il cuore? Viaggiare, cucinare, ballare, ridere, praticare arti marziali e vivere nuove esperienze emozionanti. Meglio ancora se condivise. Nessuno è bravo come me a dormire durante Hatha Yoga e rimanere incastrata nel mezzo loto. Non so ancora bene chi sono, ma non demordo ;)

4 Commenti

  • Avatar Anna Maria says:

    Grazie ,farò tesoro dei tuoi preziosi consigli .
    un abbraccio di gratitudine,
    Anna Maria

  • Avatar Giusy says:

    Grazie per questo articolo, io di solito medito sul letto.. Ma mi piacerebbe avere uno spazio comodo e accogliente per meditare, dunque farò tesoro dei tuoi consigli grazie 🙂

  • Avatar vanni says:

    Nella postazione dove medito, per me è stato interessante ritrovare il gatto durante la pratica. Credo che per gli animali sia più semplice dare atto al naturale stato meditativo.

    Namaste’

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.