Una Preziosissima Storia per Ritrovare la Fiducia in Te Stesso (e Spiccare il Volo)

aumentare autostima

Aumentare autostima e considerazione di sé stessi non è facile… certo.

Ma ciò che possiamo fare per un’azione d’urto ‘instantanea’ è leggere le storie di chi ce l’ha fatto, di chi ha saputo aumentare autostima e forza in sé stesso nella propria vita.

A tal proposito ecco una storia antica, che ti aiuta a capire come aumentare l’autostima anche quando tutto sembra perduto e l’asticella dell’amore che nutri per te stesso è scesa vorticosamente.

Una Storia per Aumentare Autostima E Amore Per te Stesso

Un grande re ricevette in dono due pulcini di falco e si affrettò a consegnarli al maestro di falconeria perché li addestrasse.

Dopo qualche mese, il maestro comunicò al re che uno dei due falchi era perfettamente addestrato.

E l’altro?” chiese il re.

Mi rincresce, sire, ma l’altro falco si comporta stranamente; forse è stato colpito da una malattia rara, che non siamo in grado di curare. Nessuno riesce a smuoverlo dal ramo dell’albero su cui è stato posato il primo giorno. Un inserviente deve arrampicarsi ogni giorno per portargli cibo.

Il re convocò veterinari e guaritori ed esperti di ogni tipo, ma nessuno riuscì nell’impresa di far volare il falco.

Incaricò del compito i membri della corte, i generali, i consiglieri più saggi, ma nessuno poté far muovere il falco dal suo ramo.

Dalla finestra del suo appartamento, il monarca poteva vedere con grande rammarico e tristezza il falco immobile sull’albero, giorno e notte.

Un giorno fece proclamare un editto in cui chiedeva ai suoi sudditi un aiuto per il problema.

Il mattino seguente il re spalancò la finestra e, con immenso stupore, vide il falco che volava superbamente tra gli alberi del giardino.

Portatemi il fautore di questo miracolo!” ordinò.

Poco dopo gli presentarono un giovane contadino.

Tu hai fatto volare il falco? Come hai fatto? Sei un mago, per caso?” gli chiese il re.

Intimidito e felice, il giovane spiegò: “Non è stato difficile, maestà: io ho semplicemente tagliato il ramo. Il falco si è reso conto di avere le ali ed ha incominciato a volare.

La vita offre periodicamente a ciascuno di noi importanti sfide e difficoltà. Malgrado pubblicità e social network facciano apparire la vita di certe persone come impermeabile ad ogni genere di preoccupazione e tensione, in realtà non è affatto così.

Un saggio proverbio indiano consiglia di camminare per tre lune nei mocassini di una persona al fine di comprenderne il cammino. Perché un conto sono le apparenze, tutt’altra storia è l’autentica condizione esistenziale di ogni essere umano.

Nulla capita per caso, ed ogni evento che attraversi serve un preciso scopo di crescita e costante evoluzione.

E per ovviare il rischio di far riposare nell’abitudine le tue capacità e potenzialità, la vita (che ti ama e ti sostiene) di tanto in tanto ti offre qualche ramo spezzato da cui lanciarti…prendere coraggio…e spiccare importanti voli di rinnovamento e cambiamento.

Capiterà di sentirti cadere nel vuoto, di perdere tutti i tuoi riferimenti e certezze; lascia che sia, e trattieni nell’animo la certezza che tutto abbia un senso e sia a tuo intimo servizio.

“Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce”. Pablo Neruda

Tempo fa un’amica mi confessava quanto (col senno di poi) si sentisse grata del rifiuto ricevuto a suo tempo da un uomo per il quale aveva letteralmente perso la testa:

Se P. non mi avesse respinta, mi sarei sicuramente rovinata la vita: non avrei mai conosciuto mio marito, e poi…guarda P. la fine che ha fatto!

E ancora (durante una sessione di coaching):

Sa dottoressa…questi anni di crisi economica tutto sommato mi hanno permesso di migliorare notevolmente la qualità del mio lavoro, arrivando a realizzare coi miei collaboratori un genere di partnership ed offerta che mai prima d’ora avevo raggiunto.

È stato un passaggio molto duro e a tratti faticosamente impossibile; tuttavia, indispensabile a stimolare quello che orgogliosamente rappresentiamo oggigiorno con la mia azienda.

Le difficoltà sono il sale della vita, nulla di gratuito e tanto di necessario per dare il giusto sapore alla tua esistenza.

Come te, anch’io più volte ho vissuto il disagio e la paura di qualche ramo improvvisamente rottosi sotto i miei piedi: di colpo le certezze vacillano, l’orizzonte si fa confuso ed è forte il senso di una caduta nel vuoto.

Ma quando ripenso a quei frangenti dolorosi e di grande affanno, mi rendo conto che non stavo affatto precipitando: in realtà, stavo ricevendo quella spinta necessaria a volare in direzioni congruenti con l’evoluzione delle mie esigenze e valori.

Una spinta che mi permesso sempre di uscire dalla spirale dell’adattamento e delle routine, per promuovere con intensità ed energia il meglio di me.

E ora veniamo a te, alla tua esistenza ed alle situazioni nelle quali per paura ti trattieni tendendo a stagnare e bloccarti:

  • Quali rami della tua vita hai bisogno di tagliare per spiccare un nuovo volo di crescita ed evoluzione?
  • Cosa hai bisogno di realizzare per sentirti pienamente appagato e soddisfatto?
  • Chi o che cosa potrebbero esserti di sostegno in questi processi di cambiamento e rinnovamento?

Non vedo l’ora di leggerti nello spazio riservato ai commenti!

Io e la community di Omnama saremo felici di essere al tuo fianco in ogni nuovo passo del tuo cammino 🙂

 

P.S. Credi che aumentare autostima e amore per te stesso sia un obiettivo impossibile da raggiungere?

Certo, le difficoltà della vita ci mettono a dura prova e, anche se a lungo termine vogliono insegnarci qualcosa, al momento sono davvero difficili da affrontare e possono arrivare a causare forti stati di ansia e stress, fino a paralizzare completamente la nostra vita.

Questo il motivo per cui ho deciso di condividere con te una nuovissima masterclass dedicata agli strumenti e alle tecniche per mantenere l’equilibrio e gestire le emozioni anche nei momenti più difficili.

Si chiama Ritrova l’Equilibrio e cliccando nel banner qui sotto potrai accedere subito a 60 minuti di puro valore gratuito. 

gestire le emozioni

 

 

Avatar

Daria Sessa

Daria ha conseguito il Diploma Internazionale ISNS di Master in Programmazione Neurolinguistica e Neuro-semantica presso l’Istituto Italiano di Neuro-semantica, è accreditata come Licensed Practitioner del metodo Insights Discovery®, è Facilitatrice del metodo Tutta Un’altra Vita® di Lucia Giovannini ed è facilitatrice e coach di Breathwork“Life Breath”.

Da sempre interessata alla valorizzazione e alla crescita del potenziale umano, per oltre 4 anni ha collaborato come coach team leader accanto a Lucia Giovannini e Nicola Riva in programmi di formazione specifici nel campo del coaching e dello sviluppo personale.

Lavora come Life Coach e Breath Coach in sessioni orientate alla valorizzazione e crescita delle risorse e potenzialità umane, offrendo strumenti strategici alla creazione di una vita colma di realizzazione, passione ed equilibrio.

Tiene seminari e training nell’ambito della comunicazione, gestione emozionale, relazione interpersonale, efficacia individuale.

Dinamica, positiva e affermativa, Daria fa del lavoro la propria passione, arricchendo di significato e alte intenzioni le sue personali competenze e capacità.

Guarda alla vita come occasione di continua crescita, evoluzione e miglioramento, valorizzando i meriti dell’eccellenza al di sopra dei limiti del perfezionismo.

Ha due figli, sua eterna fonte di insegnamento e ispirazione in ogni ambito della vita.

Visita il suo blog Dariablog.me.

Un Commento

  • Avatar Antonella says:

    Io sono assieme da 30 anni con un uomo di 22 anni più grande di me , già dopo qualche mese della nostra relazione, inizialmente difficile( lui e’ indiano io sono italiana) , cominciai a fare sogni particolari di secoli precedenti dove in ognuna eravamo collegati, la più vicina che è quella che karmicamente ci sta facendo vivere determinati problemi anche fisici e’ quella di noi due, penso nel 1700 che vivevamo in Grecia, eravamo sposati e lui era un pescatore ma anche un forte guaritore. Ad un certo punto della sua vita e capitata una donna molto bella velata che era molto malata , ma quella volta io non ho avuto la forza di aiutarlo lui e scappato ed è morto. Il mio compagno adesso molto forte e malato di un tumore , lui sta combattendo ma non vuole accettare questa cosa delle vite precedenti…….strano a dirsi che l’indiano e’ lui. Io so che siamo anime antiche che dobbiamo trovare una forte risoluzione ad un errore del passato

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato.