“E così presi una decisione: dovevo evitare di ritrovarmi l’anno prossimo mezza ubriaca ad ascoltare FM nostalgia, le canzoni più belle per gli ultra trentenni!

Decisi di riprendere in mano la mia vita.

E di cominciare un diario, in cui scrivere tutta la verità su Bridget Jones, nient’altro che la verità.

Decisione numero uno: ovviamente perdere dieci chili.

Numero due: mettere sempre a lavare le mutande della sera prima.

Ugualmente importante: trovare un ragazzo dolce e carino con cui uscire, evitando di provare attrazioni romantico-morbose per nessuno dei seguenti soggetti: alcolizzati, maniaci del lavoro, fobici dei rapporti seri, guardoni, megalomani, impotenti sentimentali o pervertiti.

E soprattutto: non fantasticare su una particolare persona che incarna tutti questi aspetti.”

Il Diario di Bridget Jones

 

Pensa se quando eri bambino ti avessero insegnato a riderci su.

A ridere delle gaffe, dei tuoi errori e dei “fallimenti”. A trovare sempre il lato comico della medaglia.

Pensa se ti avessero detto che c’è sempre un lato ironico, soprattutto quando facciamo un errore e sbagliamo qualcosa.

Pensa se ti avessero detto: “Ma cos’è quel muso? Pensa a quanto questo momento ti farà ridere fra uno o due anni, ma che dico, forse anche tra un mese!

Non avresti forse trovato divertente la maestra che con quel piglio serio dava giudizi assurdi e tutto per due tabelline?

O quella gaffe con il ragazzo o la ragazza che ti piaceva a cui hai ripensato per mesi affossando ogni giorno di più la tua autostima?

Ci raccontano che accettare se stessi è la base di tutto ma sinceramente… non è più piacevole e leggero farlo con una bella risata autoironica?

 

“Beati quelli che sanno ridere di se stessi perché non finiranno mai di divertirsi.”

Tommaso Moro

 

Non siamo perfetti.

Siamo felicemente imperfetti.

E menomale.

Sono proprio le nostre particolarità e imperfezioni a renderci così straordinariamente UNICI.

Già quel sorriso che accenni ora, quel sorriso è solo tuo.

La tua risata che sgorga sincera dal profondo del cuore e che lascia andare ogni vecchia credenza e gli antichi dolori.

Quella risata è il tuo stato naturale, la musica del tuo cuore.

Ora, pensa ad una situazione che hai vissuto in modo molto serio, qualcosa che ti fa automaticamente corrucciare il volto e chiudere il cuore.

Può essere un vecchio giudizio o tradimento, un errore o qualcosa che avresti voluto fare diversamente o di cui poi ti sei pentito.

Ce l’hai?

Ecco i prossimi 2 step, penna e foglio alla mano (o bloc notes del telefonino):

#1. Chiediti qual è il messaggio che quell’esperienza ti ha voluto portare, per te e te solamente.

Perché ricorda, ogni cosa che ci accade ha sempre un messaggio positivo e una lezione da cui imparare. Appena hai il messaggio, scrivilo per poterlo riguardare ogni volta che vorrai.

#2. E ora sei pronto per lasciare andare la serietà di quel momento e con lei anche tutto il bagaglio di negatività che ti stai portando dietro. Indossa gli occhiali di Bridget Jones e trova uno o più lati comici della situazione e sorridi a te stesso.

Inspira profondamente ed espira in un ampio sorriso 🙂

E se ci scappa una risata lasciala fluire libera!

Perché in fondo:

accettare se stessi

 

Ora dimmi:

Qual è il lato comico di quella situazione?

Come cambiano le cose guardandolo così?

Muoio dalla curiosità di leggerti nei commenti qui sotto 🙂

 

P.S. Che tu abbia già trovato la persona giusta o che tu sia ancora alla ricerca dell’anima gemella, non dimenticare che tutto questo può solo cominciare da te.

Qui ad Omnama ne siamo così convinti che abbiamo creato un vero e proprio percorso a step per imparare ad Amarsi, quindi imparare a donare e ricevere amore.

Se non hai ancora cominciato questo meraviglioso viaggio CLICCA QUI ed iscriviti ora all’#Omnamalove!

amare se stessi

Sì! Voglio iscrivermi ora!

Omnama è il nuovo portale per la tua crescita personale, seleziona solo risorse brillanti per aiutare a migliorare la tua vita a 360 gradi. Scegli il tema che più ti interessa dal nostro blog, o visita Omnama.it per visualizzare tutti programmi.

  1. rostrippante@hotmail.it'
    Ros Commento
    Cara Diletta è un momento molto delicato per me, mi sento molto fragile, mi sento quasi vuota, così tanto vulnerabile che anche il fatto che mi si chieda come sto mi provoca lacrime grosse, per circa quattro giorni non sono riuscita a parlare di questo malessere se non abbassando la testa e singhiozzando. Questo è il quinto giorno, sto meglio ,leggendo questo articolo, prima di dormire, ho preso coraggio e sto scrivendo il mio malessere. sono triste, sono delusa, sono un fascio di nervi tesi, sono un tronco, perché la mia relazione d'amore si è conclusa a causa di gelosie mie, a causa di una depressione sua che non ho saputo capire, comprendere, a causa della sua presenza assente, della sua costante presenza digitale con le sue amiche virtuali, eravamo in due in quella stanza ma io sentivo solo il mio malessere dettato dal suo battere nella tastiera in tante finestre digitali aperte , sono morta tante volte dentro perchè mi sentivo sola, mi sentivo anch'io una piccola finestra, però fatta di dolore, per tanto tempo ho sofferto di mutismo improvviso, letteralmente non riuscivo a parlare più, mi si chiudeva la gola e si aprivano i ruscelli degli occhi. Ora ripenso all'ultima volta che sono stata male, ripenso alla finestra digitale, ad un cuore inviato che mi ha spezzato in due, ripenso a questo e mi scappa un riso breve accennato perchè in fondo le carezze non si possono scambiare via chat e io ne ho avute tante di carezze e per questo posso solo ringraziare. Grazie alla comunità di Omnama, grazie col cuore perché mi sento meglio dopo aver condiviso.
    • Omnama Team Commento
      Grazie per la fiducia e per questa bellissima condivisione <3 Un fortissimo abbraccio di Luce <3
  2. Santimattteo@gmail.com'
    Alessio Commento
    Salve Diletta, il mio piu grosso fastidio o difetto è l insonnia. Vorrei trovare un lato comico ma anche sforzandomi non riesco. Un indizio? Grazie e complimenti per il suo sito/blog.
    • Omnama Team Commento
      Ciao Alessio, di solito l'insonnia ha sempre una causa.. quali sono i pensieri, le preoccupazioni che ti tengono sveglio? Prova a individuarli e prima di dormire chiacchiera con loro come se fossero amici da prendere in giro bonariamente. Un altra cosa che puoi fare è modificare il tuo dialogo interno da "devo dormire devo dormire" a un dialogo di piena accettazione e presa in giro simpatica nei confronti della tua insonnia, ad esempio: "Buonasera insonnia, ti stavo proprio aspettando, ma esattamente cosa desideri da me tutte le sere?.. no perchè io ho tutto il tempo del mondo per chiacchierare con te quindi sappi che ti stancherai per prima ;)" Fammi sapere come va! Un abbraccio :)
  3. danny2dm@alice.it'
    Daniele 92 Commento
    Cacchio sei da sposare . sei già fidanzata ????
  4. maria_ada_r@hotmail.it'
    Maria Ada Commento
    Sicuramente ora riesco a sorridere del periodo in cui mi sono trovata in solitudine dopo una lunga relazione: sono riuscita ad apprezzare il valore di me stessa
  5. cinzia.lothar@gmail.com'
    Cinzia Commento
    Ho imparato a ridere dei miei Goffi momenti di arrabbiatura, dopo la separazione, dopo che, passato un po' di tempo e avevo il sorriso un po' spento, mi sono ricordata che niente meritava le mie lacrime e che se sorridevo sicuro stavo meglio io! Ma è molto piacevole leggere e rileggere articoli come questo, grazie, in fondo non è semplice non ripetere vecchi meccanismi...ma quando me ne accorgo, lì si che scatta la più bella risata! Namastè Diletta...sei di grande ispirazione per proseguire il cammino nel miglio modo possibile ❤️
    • Omnama Team Commento
      Namastè Cinzia :) Un abbraccio di Luce
  6. luigi56cimino@libero.it'
    luigi Commento
    Grazie per i tuoi consigli e i tuoi racconti, sottili e di grande livello, sono di grosso aiuto specie quando centri il problema.Luigi
    • Omnama Team Commento
      Splendido Luigi :) Un abbraccio di Luce
  7. je.bernardi@libero.it'
    Jessica Commento
    Ciao! Adoro come scrivi, e ogni giorno l argomento trattato è perfettamente azzeccato al mio stato d animo in cui mi ritrovo in quel momento... I tuoi pensieri mi fanno riflettere molto
    • Omnama Team Commento
      Grazie Jessica :) Un abbraccio di Luce
  8. saba.francesco@gmail.com'
    Francesco Commento
    Gent.ma Diletta, io dagli errori ho imparato (e copiato) un motto: "la vita è fatta di errori... finiti gli errori è finita la vita" aggiungo "ho sbagliato, sbaglio e sbaglierò... finchè vivrò" e sempre col sorriso sulle labbra, perchè solo chi cade impara a rialzarsi :-)
    • Omnama Team Commento
      Grazie per la condivisione Francesco :) Un abbraccio di Luce

Lascia un Commento

*